Accumulatori seriali: nel Beneventano 38 cani e 22 gatti in un’abitazione. Intervengono Carabineri, Asl ed Enpa –

1In seguito a una segnalazione relativa a un grave caso di accumulazione seriale di animali nel Beneventano, a Pietrelcina, l’autorità giudiziaria ha dato il via libera a procedere per porre fine a quella situazione di estremo degrado.E così, non appena è giunta l’autorizzazione a procedere i Carabinieri della stazione insieme al personale medico del servizio veterinario dell’ASL hanno avuto modo di constatare la presenza di 38 cani e 22 gatti all’interno dell’abitazione e l’estrema precarietà igienica e sanitaria in cui vivevano sia gli animali che la coppia che si occupava di loro. Erano presenti ovunque deiezioni, resti di cibo ed un forte odore nauseabondo che ha messo a dura prova l’operato del personale intervenuto. Lo stabile è stato posto sotto sequestro cosi come gli animali, per i quali è stato disposto l’invio presso idonea struttura per la custodia giudiziaria.

Anche in questo l’Enpa ha avuto un ruolo determinante, grazie all’attività del proprio medico veterinario, Giovanni Ferrara. Le operazioni di cattura degli animali, complesse e laboriose anche a causa delle pessime condizioni meteo, hanno impegnato per tutta la notte Carabinieri, operatori, Asl volontari e Gaurdie Enpa. Gli animali, una volta portati fuori dall’abitazione, sono stati prima visitati uno ad uno e microchippati, poi portati in un luogo protetto.

«E’ stato un esempio di sinergia tra ASL, Arma dei Carabinieri e l’Enpa. Il lavoro svolto dai Carabinieri della stazione di Pietrelcina, dai medici veterinari dell’ASL intervenuti per visitare e microchippare tutti gli animali, dalle nostre Guardie Zoofile coordinate dal capo nucleo Marco Grasso e volontari. Ho visto tutti – ha affermato il Commissario straordinario della sezione Enpa di Benevento Pierluigi Onori – uomini e donne prodigarsi senza sosta per gli animali e per le persone incessantemente, sotto una pioggia battente che rendeva tutto molto complicato».

«Ringrazio tutte le nostre Guardie che hanno partecipato alle operazioni di sgombero dell’immobile e al recupero degli indifesi animali, per la professionalità e la serietà con cui hanno svolto il servizio. Inoltre – ha aggiunto il capo nucleo Guardie Zoofile dell’Enpa della sezione provinciale di Benevento Marco Grasso – ringrazio il nostro Commissario straordinario Onori Pierluigi e il veterinario Enpa Giovanni Ferrara, che hanno consentito di svolgere nella maniera più idonea al benessere degli animali, insieme ai veterinari dell’ASL, le operazioni di cattura e trasporto presso i centri idonei».