Antibracconaggio, sequestrati a Frigento dispositivi acustici-L’operazione condotta dalle guardie zoofile Enpa di Avellino

news3382107/09/2015 Frigento.

Sono stati sequestrati strumenti ed attrezzi di caccia vietati, posizionati nei territori boschivi tra i comuni di Frigento eGrottaminarda. Le guardie zoofile dell’Enpa Avellino guidate dal capo nucleo Saverio Capriglione, specificatamente autorizzate dal Ministero dell’Interno ad effettuare vigilanza venatoria, nell’ambito dell’attività di monitoraggio del territorio finalizzato alla salvaguardia della fauna ed al contrasto degli illeciti in materia ambientale e di caccia, ha effettuato domenica mattina dei controlli amministrativi e di vigilanza nelle aree boschive della Baronia.

Dai controlli effettuati, è stata ritrovata in località “Concaglie”, nel comune di Frigento, un’apparecchiatura fonofilo a funzionamento meccanico con amplificazione ed annessa batteria per l’alimentazione e relativi fili elettrici di collegamento, occultata tra la vegetazione del bosco. Si è proceduto così al sequestro sulla base di quanto stabilito dall’art 30 della legge 157/1992, che disciplina in merito ai richiami elettroacustici probiti dalla normativa vigente. Il tutto è al vaglio dell’Autorità Giudiziaria.