Eboli – Fenicottero con scorta ENPA.

IMG-20151031-WA0006-1Un week end “rosa” per le guardie della Protezione Animali di Salerno. Sabato durante un regolare servizio di controllo sul territorio, un cittadino ha segnalato la presenza di un grosso volatile che sostava all’interno di un appostamento fisso di caccia. Reduci  dalla brutta esperienza dell’Occhione abbattuto qualche giorno fa nei pressi dell’appostamento, il personale Enpa si dirigeva sul luogo per tenere a bada eventuali doppiette fuorilegge. Il grosso volatile era un esemplare di Fenicottero rosa (Phoenicopterus roseus). Caratterizzato nell’adulto dal piumaggio bianco rosato con copritrici alari rosso fiammanti, contrastanti con il nero delle remiganti. Il becco è rosa con l’apice nero, le zampe lunghe e rosa e l’iride gialla. I giovani sono grigio brunastri con il mantello striato di bruno, le remiganti nero-brune ed il sottoala bianco-rosa e con il becco e le zampe grigie. Uccelli di grandi dimensioni, i Fenicotteri rosa raggiungono anche i 180 cm di apertura alare e i 200 cm di lunghezza totale dalla punta del becco alla punta dei piedi. Non presentano dimorfismo sessuale ma si differenziano per le dimensioni.

L’animale ha sostato parecchie ore nel laghetto, riposando e rifocillandosi ben sorvegliato dall’Enpa che, in accordo con il proprietario dell’appostamento, ha presidiato il luogo approfittando per effettuare alcuni controlli agli amanti di Diana. Con l’ausilio di un binocolo, l’animale è stato osservato mentre girovagava ed effettuava piccoli voli.

Domenica i controlli si sono spostati nel Cilento, dove sono stati sanzionati alcuni cacciatori per omesse prescrizioni sul tesserino. Controllati poi alcuni cinghialisti in regolare battuta.

Speriamo che il Fenicottero possa vivere senza incidenti – commentano le guardie presenti – la migrazione è in pieno svolgimento, abbiamo avvistato anche numerose Gru e speriamo non vengano abbattute come è già successo l’anno scorso.